Come far crescere i tuoi capelli più velocemente

I tagli corti, sfilzati, caschetti, pixie e bob incorniciano alla perfezione il viso, ma quando ci mettiamo in mente di far ricrescere i nostri capelli l’attesa può essere una vera scocciatura.

Inutile segnare i giorni del calendario finchè non otteniamo un look da Raperonzolo!

Segui questi consigli per ottenere più velocemente capelli lunghi e fluenti, e soprattutto forti e non danneggiati.

  • capelliCAMBIA IL MODO DI LAVARLI. Scegli uno shampoo senza solfati adatto ai tuoi capelli (grassi, secchi, sfibrati, colorati, lisci, ricci…) e massaggialo con i polpastrelli sul cuoio capelluto; il massaggio migliora la circolazione, e questo stimola i follicoli piliferi ad aumentare la crescita. Termina il lavaggio con un getto di acqua fredda, così che le squame del capello si chiudano rendendolo più forte e lucente. Dopo la doccia, tamponali con un asciugamano senza strofinarli.

 

  • ATTENZIONE CON LA SPAZZOLA.capelli I capelli bagnati o umidi sono più fragili che mai, quindi non vanno mai spazzolati. Piuttosto, sciogli i nodi con un pettine di legno a denti larghi, partendo dalle lunghezze e arrivando progressivamente alle radici per eliminare i nodi più dolcemente e senza il pericolo di spezzarli. La spazzola va usata solamente a capelli asciutti, e possibilmente scegline una in legno o in setole naturali.

 

  • capelliNON STRAFARE CON LA PIEGA. E’ risaputo che il calore può danneggiare notevolmente i capelli, soprattutto quando sono già rovinati. Cerca di limitare l’uso della piastra e del ferro a due volte a settimana, e non usarli al massimo del calore; inoltre, prima della piega o dell’asciugatura, utilizza un termoprotettore, uno spray che serve a proteggere il capello limitando i danni provocati dall’asciugatura e lo styling.

 

  • capelliEVITA TRATTAMENTI CHIMICI. Per lo stesso motivo per cui è meglio evitare il caldo eccessivo sui capelli, sarebbe meglio limitare o evitare del tutto i trattamenti per capelli aggressivi come la tinta, la stiratura chimica o la permanente. Se tingi i capelli, scegli una tinta senza ammoniaca o semi permanente per trovare un compromesso fra salute ed estetica dei capelli. Prova invece i trattamenti ristrutturanti alla cheratina, collagene o acido ialuronico.

 

  • capelliDAI UNA SPUNTATINA. Tagliare i capelli sicuramente non influisce su una crescita più rapida, ma liberandoci delle doppie punte ogni 3-4 mesi aiuteremo a migliorare l’aspetto e la salute dei nostri capelli. La crescita del capello avviene dalla radice, ed è continua (circa 1 cm al mese), quindi quando ci sembra che i capelli non stiano crescendo, in realtà sono le punte che sono deboli e danneggiate e tendono a spezzarsi.

 

  • capelliPROTEGGITI DAL SOLE. Come la pelle, anche i capelli hanno bisogno di essere protetti durante l’esposizione solare dai raggi UV. Soprattutto d’estate, aiuta molto utilizzare uno spray con SPF (fattore di protezione solare) da vaporizzare su tutta la chioma, in particolar modo sulle punte, per evitare che “friggano” al sole. Dopo una bella giornata di mare, usa anche una maschera nutriente per ridare corpo ai tuoi capelli.

 

  • capelliAGGIUSTA L’ALIMENTAZIONE. Una dieta equilibrata che prevede proteine e nutrienti aiuta a mantenere forti i follicoli e i capelli tenderanno a spezzarsi meno frequentemente. In particolare, integra l’Omega-3, per esempio mangiando qualche noce o mandorla al giorno. Cerca però di evitare l’effetto yo-yo, dato che i capelli risentono di questi cambiamenti drastici, oltre ai livelli di stress e ormoni.

 

  • capelliAIUTATI CON INTEGRATORI. Sono molto utili nei cambi di stagione o dopo l’estate, quando i capelli subiscono uno stress ossidativo, oppure dopo una gravidanza o semplicemente con l’avanzare dell’età. Vanno utilizzati per cicli superiori ai tre mesi per vedere i primi risultati, e i più efficaci sono quelli a base di aminoacidi, come cisteina, cistina, guanina, elementi che formano la cheratina, ovvero il principale costituente dei capelli.

 

  • capelliPRENDITI IL TUO TEMPO. Quando siamo sottoposti a stress, il nostro corpo produce adrenalina, che ha un’azione anche a livello del follicolo pilifero, e provoca un telogen effluvium acuto (perdita dei capelli). Un’altra risposta dell’organismo allo stress è la produzione eccessiva di cortisolo, che va a “corrodere” le funzioni dell’organismo, e provoca disturbi di crescita del capello. Concedendoti una pausa, una vacanza o un momento per te vedrai i tuoi capelli crescere più forti e sani.

Lascia un commento